Slow Wine 2012

"Il nome stesso di Cornarea è strettamente legato alla rinascita dell'Arneis: furono proprio i Bovone i primi a recuperare e reimpiantare l'Arneis in zona quando, ormai qualche decennio fa, la tipologia stava scomparendo. Visto il successo travolgente che ne è scaturito, si tratta di un merito storico non da poco. Splendide alcune annate precedenti (siamo arrivati fino al 1983!) assaggiate durante la nostra visita: la dimostrazione che si tratta di un' uva destinata a dare emozioni non solo nel breve periodo."

Gambero Rosso 2012

"The Bovone family has turned the Cornarea hills into a genuine cru vineyard. The estate's rows form a single plot planted mainly with arneis, most of which is around 35 years old. The clayey limestone-based soil has a high magnesium content. Cornarea wines are traditional in style and offer a very precise reflection of the terroir, both in the case of the Arneis and the Roero, which has proved particularly interesting in recent years. The winery is situated in a very scenic location and also offers holiday accomodation."

Gambero Rosso 2013

"La tenuta della famiglia Bovone sulla collina Cornarea è uno dei luoghi di nascita dell'Arneis come lo conosciamo oggi. il vigneto, di circa 35 anni d'età, è un corpo unico coltivato ad arneis e nebbiolo su un terreno calcareo argilloso, con una forte componente di magnesio. L'azienda è stata forse la prima a puntare sull'Arneis e, insieme a Roero e Nebbiolo d'Alba, ne propone differenti versioni. I vini prodotti sono d'impianto tradizionale, con lo scopo di esprimere le migliori caratteristiche non solo dei vitigni ma anche del territorio."

Bibenda - Duemilavini 2012

"Ci ha stupito l'assaggio di una bottiglia di Arneis di Canale 1983, vino da tavola, gradi alcolici 11,6°, prodotto e imbottigliato dall'azienda Cornarea. Abbiamo trovato la bottiglia insieme alla produzione dell'annata e subito, irresistibile è stato il desiderio dell'assaggio. Un vino in perfetta forma con un olfatto di grande complessità, minerale e delicatamente fruttato e in bocca una straordinaria freschezza. D'altri tempi il grado alcolico; siamo rimasti senza parole. E' l'ennesima prova della potenzialità del vitigno Arneis, 28 anni non sono pochi."

Vini D'Italia 2010

"Il Tarasco, passito da uve arneis, si conferma la migliore etichetta di casa Bovone, ma anche il più brillante vino dolce del Roero, e una delle etichette più affidabili della tipologia in tutta la stagione."

Winspectator - score 90

"Displays sliced apple, peach and passion fruit on the nose. Full-bodied, with plenty of fruit and bright acidity. Long and flavorful. A serious Arneis. Drink now. 7.500 cases made. -- JS (Dec 15, 2008)"

Wine & Spirits - score 90

"2003 Roero Arneis - This arneis is as rich in texture as a New World chardonnay, with zestier spice. The lush flavors of pineapple and lemon curd follow suit, deeply flavorful with roast veal."

Wine Enthusiast - punteggio 91

"2012 Cornarea Roero - Rose petal, violet, red berry, white pepper and eucalyptus scents meld together on this bright, structured expression of Nebbiolo. The linear, elegant palate doles out juicy red cherry, mint, aromatic herb and star anise while firm, polished tannins and fresh acidity provide the framework. It's already accessible but will also age gracefully over the next several years. Drink through 2024."